USAWashington State

Alcune cose da sapere su Seattle prima di partire

Seattle e i suoi abitanti

Ho potuto vivere Seattle per 10 giorni lungo il mio viaggio da Vancouver alla California. Era settembre e il tempo è quasi sempre stato soleggiato, anche se le temperature di notte precipitavano. Seattle è una città verdissima, per questo soprannominata città Smeraldo (Emerald City). Mi ha dato l’idea che ogni piccolo spazio inutilizzato sia perfetto per un po di verde. Ho attraversato parchi che a loro volta venivano attraversati da strade, ferrovie e addirittura autostrade. Andate a dare un occhiata all’Olympic Sculture Park o al Freeway Park e vi sarà molto chiaro come a Seattle riescano a valorizzare qualsiasi cosa. Anche il grande Troll costruito sotto il ponte dell’autostrada a Fremont ne è un esempio.

Gli abitanti di Seattle pare siano gente un po fredda che tende a non relazionarsi troppo o stringere nuove amicizie con forestieri che vengono a vivere in città. A questo fenomeno gli si è attribuito un termine, Seattle Freeze, per indicare il loro modo un po freddo di comunicare e stringere nuovi rapporti. Se si sta solo pochi giorni a Seattle non ci si accorge della loro freddezza perché in realtà sono molto gentili, ma tendono a stare nel loro gruppo di frequentazioni.

C’è gente strana in giro, devo ammetterlo, ma questa è l’America!

Lo Space Needle visto da Olympic Sculpture Park

Eventi a Seattle

Come tutte le grandi città Seattle è piena di nuovi eventi, manifestazioni e feste, bisogna solo scegliere a quale partecipare. Su https://www.thestranger.com/ io ho trovato una festa della birra gratuita (di solito durante l’Oktoberfest l’entrata è a pagamento) vicino al quartiere dove ho abitato, mentre su http://www.seattleweekly.com/ ho trovato un biglietto gratis per uno dei musei a mia scelta durante la giornata del museo. Sono così riuscita a entrare gratis al MoPOP che di solito costa più di 30 dollari.

Un altro evento che voglio assolutamente segnalare perché è l’evento più bello a cui io abbia partecipato negli ultimi tempi è SoFar. Sul sito https://www.sofarsounds.com/seattle trovate alcune date di eventi e il quartiere dove l’evento verrà svolto. Alcune persone mettono a disposizione la propria casa e aprono le porte a un concerto di più artisti. Comprando il biglietto per il concerto si può solo sapere la data (e l’ora, che di solito è serale) e la zona. Il giorno prima dell’evento verrà svelato il tipo di musica e la location. Un concerto segreto! Non è una bellissima iniziativa?! SoFar non c’è solo a Seattle, ma io avendolo scoperto proprio qui, voglio consigliarvelo tra queste righe. Credo sia un bellissimo modo per passare una serata diversa, di sentirsi più local, e magari entrare in una di quelle bellissime villette americane che sono un amore a guardarle da fuori.

Durante un concerto SoFar a casa di Aaron

Cose da fare gratis a Seattle

Ci sono tantissime cose che si possono fare, per questo ne ho scritto un articolo apposito QUI. Oltre a questo io ho adorato camminare tra le vie di Queen Anne e Wallingford, due quartieri a mio avviso deliziosi. Potrete rifarvi gli occhi con tutte le villette colorate, i portici illuminati e i giardini in fiore. Una casa più bella dell’altra.

Le sculture di Olympic Sculpture Park

I due modi migliori per muoversi a Seattle

Bus

Secondo me il bus è la migliore delle soluzioni anche se devo ammettere che non c’è stata una volta che un bus sia arrivato puntuale alla fermata. Il prezzo è di 2.75 dollari e il biglietto si può fare semplicemente sul bus inserendo nella macchinetta di fianco all’autista monetine o anche banconote da un dollaro. In alternativa, per chi non volesse usare il contante si può scaricare l’applicazione Transit Go e pagare direttamente con carta di credito il proprio biglietto. Pagando 2.75 dollari si ha la possibilità di utilizzare la rete di bus per due ore, pagando con i contanti mi è capitato più volte che l’autista mi abbonasse un ora in più.

LimeBike

Vedrete le biciclette LimeBike ovunque a Seattle. Vi basterà scaricare l’applicazione, inserire la carta di credito e iniziare a pedalare per 1$ ogni mezz’ora. Una volta terminato il vostro giro dovrete solo parcheggiare la bici in un luogo che non crei disturbo ai pedoni o alle macchine e che non sia una proprietà privata, bloccare la bici con il lucchetto e il gioco è fatto!

Uno dei tramonti a Green Lake

Storia musicale di Seattle

Seattle ha un Background musicale che poche altre città al mondo possono vantare. A Seattle è nato un vero e proprio movimento, il grounge, che andava anche oltre la musica, ed è incredibile la concentrazioni di band di enorme successo che sono nate in questa città nei primi anni 90. Seattle è la casa di gruppi come Nirvana, Pearl Jam, Soundgarden, Melvins, Mudhoney, Mother Love Bone e Alice in Chains, solo per dirne alcuni.. Come se non bastasse Seattle ci è pure nato Jimi Hendrix. Se vi va di andare al MoPOP (secondo me merita), potrete trovare delle sezioni dedicate a loro, potrete scoprire qualcosa in più su tutto questo, leggere il diario di Jimi Hendrix, ammirare le chitarre mezze sfasciate dei Nirvana e guardare le vecchie locandine dei Pearl Jam.

Reperti storici dei Nirvana al MoPOP

 

 

Valentina
Innamorata dell'Australia e della Thailandia. Allergica alla frutta secca. Mi piace viaggiare per lunghi periodi, con workaway o qualche lavoro a breve termine. Scrivo per ricordarmi le cose che faccio perchè ho una memoria orribile.

Leave a Response