Dove DormireMalesia

Berjaya Time Square Hotel – Un piccolo tuffo nel passato

Arriviamo al Berjaya Time Square alle 10 di mattina circa.

Lasciamo gli zaini e ci facciamo un giro per l’ enorme centro commerciale adiacente dato che dobbiamo far passare qualche ora, il check in è infatti all’una.

Siamo stanchi… molto stanchi… abbiamo viaggiato su un pullman notturno, ma non si può certo dire che abbiamo dormito bene… inoltre siamo arrivati alla stazione di Kuala Lumpur alle 4.50 di mattina e abbiamo aspettato li che spuntasse il sole.

Il Berjaya Time Square Hotel è inserito in un complesso commerciale gigantesco. Al 5 piano si trova addirittura un piccolo parco giochi con tanto di montagne russe, incredibile, ma noi non aspettiamo altro che la nostra lussuosa camera e il tanto sognato letto.

Vista dalla camera
Il tempo scorre e alla fine un po’ in anticipo ci rechiamo nuovamente alla reception e… la camera è pronta! yuuuuuuu!! Felici prendiamo l’ascensore che ci porta al 33 piano e finalmente siamo davanti alla porta della nostra super stanza, la apriamo e… beh… non è esattamente come credevamo che fosse.
La stanza nel complesso non è male… salotto, zona letto, bagno spazioso e addirittura una inutile mini zona cucina dotata di una credenza con numerose ante e cassetti (tutti rigorosamente vuoti) e di un utilissimo lavandino (ce ne sono già due in bagno), messo li forse per lavare dei piatti immaginari, visto che le stoviglie non ci sono.
Dando un occhiata più attenta però si può notare per esempio che il divano ha almeno 20 anni, per giunta portati male, le tende sono macchiate (non parlo di piccole macchie perchè la più grande avrà 15 cm di diametro), i muri sono strisciati di nero, nella vasca ci sono dei simpatici peli, i quadri sono appesi storti e le lampade, che probabilmente già da nuove erano discretamente brutte, col tempo non son di certo migliorate e sono anch’esse tutte storte.
Come se non bastasse i muri sono dipinti di un bel giallino, e la moquette ha oramai perso la verve di un tempo e, logora, contribuisce a dare all’ ambiente un ulteriore tocco di vecchio. In ogni caso tutto sommato in questa stanza non si sta cosi male.
Abbiamo aria condizionata, internet e un bel letto comodo su cui possiamo finalmente sdraiarci!
Claudio
Fotografo, VideoMaker e batterista fallito. Vivo in costante movimento spostandomi da un posto all’altro senza avere ancora mai trovato il mio di posto. Ho vissuto e lavorato in Australia, Nuova Zelanda, Slovacchia, Italia e Islanda.  Amo viaggiare in moto nel sud-est asiatico, il caffè con la grappa e le lunghe passeggiate in montagna.

Leave a Response