Malesia

Capodanno a Kuala Lumpur

 

Cazzo! È carnevale e la Malesia ha vinto i mondiali!!!

Questo è quello che vien da pensare girando per le strade di Kuala Lumpur poco prima della mezzanotte.
In realtà è capodanno (2013/2014), ma qui hanno delle usanze un pochino diverse. Innanzitutto non ci sono petardi che esplodono. Molti di voi penseranno “Meglio!”. No, niente affatto!! I petardi sono infatti sostituiti da una minaccia, se possibile, ancora piu spaventosa.
Le VUVUZELA!!!
Si, proprio loro, quelle che avevano fatto impazzire tutti… Le hanno tutti e le suonano continuamente, divertiti come pazzi.
Un incubo.
Altra cosa strana, circola pochissimo alcool. La maggioranza dei malesiani è infatti mussulmana, ma per uno che ha passato la maggior parte dei suoi capodanni in città italiane, questa cosa è una grossa novità! I bagarini per strada vendono bottigliette d’acqua e succhi di frutta, qualcuno anche birra, ma sono veramente pochissimi.
Anche in questo caso però, gli ingegnosi malesiani hanno trovato un modo per sopperire a questa mancanza. Quale? Bombolette spray che sparano schiuma!!
Si, proprio come quelle che si vedono da noi nelle mani dei ragazzini, i piu bulletti di solito, e che spruzzano quella specie di schiuma da barba che ti impiastriccia i capelli. Un altro incubo. Incredibilmente con un po di fortuna e l’aiuto di sguardi minacciosi tipo “se mi spruzzi ti ammazzo”, ne siamo usciti indenni!
Per il resto alla fine è stata una serata piacevole. Cenetta di pesce niente male, qualche birretta e a mezzanotte ci siamo recati sotto le Petronas Twin Towers a vedere i fuochi d’artificio (un po deludenti).
Small Shed
In un mondo dove tutto è oscurato, dove ci insegnano solo quello che ci vogliono insegnare, noi viaggiamo per essere liberi, liberi di aprire gli occhi, liberi di usare la nostra mente, liberi di conoscere tutto ciò che è vero, tutto ciò che esiste.

Leave a Response