Thailandia

Il mio Festival delle Lanterne a Chiang Mai

IMG_6946

Il festival delle Lanterne

Volevo vedere il Festival delle Lanterne a Chiang Mai da molto molto tempo! E finalmente alla quinta volta in Thailandia ce l ho fatta, sono arrivata in tempo.

Loy krathong o Sky Festival o Lantern festival, chiamatelo un pò come volete, è una celebrazione nella quale le persone offrono rispetto a Budda ovviamente!

Esistono diversi modi per vedere il festival delle lanterne. In primis partecipare insieme a tutta la città al programma cittadino che si può trovare all’info point della città. Tre giorni di feste, bancarelle, sfilate e fuochi di artificio. C’è addirittura anche un concorso di bellezza nella piazza del gate est.

Oppure ci sono, o meglio, c’erano due altri modi, che ormai sono diventati uno solo. L’università di Mae Jo a nord della città. Ci sono sempre stati due eventi, uno per i thai e uno per i turisti. Il primo gratis, il secondo, ovviamente, a pagamento. 100 dollari per partecipare al lancio delle lanterne in sincrono e poter fare quelle meravigliose foto che si vedono ovunque in giro per il web.

IMG_6728

Fino all’anno scorso c’era anche un secondo evento, gratuito, meno schematico del primo, ma di sicuro di grande impatto scenico! Da quanto si è capito in questi giorni la Thai airways, e non so se altre compagnie ci sono andate a braccetto, ha chiesto la sospensione dell evento, per norme di sicurezza aerea. E ovviamente l’unico evento tra i due a essere cancellato è stato quello gratuito. E ovviamente, ancora, chi poteva capitare il primo anno di sospensione dell’evento e rendersene conto il giorno stesso? IO!

I voli aerei sono comunque stati sospesi per alcune ore durante la serata. E io dico, allora non si poteva fare anche quello gratis???

Dopo un primo momento di assoluta tristezza e disperazione ho iniziato a cercare se ci fosse un altro modo per assistere a questo evento senza infilarmi nella massa turistica. Non volevo seguire il programma, non volevo trovarmi nel bel mezzo della piazza principale in mezzo a mille turisti, petardi e luci che avrebbero illuminato a giorno. E poi non riesco proprio stare in mezzo al macello, quando sei in fila indiana e non riesci a fare un passo più lungo del tuo piede vuol dire che sei nel posto sbagliato al momento sbagliato.

IMG_6723

Il tempio Wat Chai Mongkol

Volevo qualcosa di più emozionante, qualcosa che mi lasciasse respirare quell’aria un pò magica, mista a incenso e profumo di fiori.

L’opzione Wat Chai Mongkol. Un tempietto sulla riva del fiume, un pò più a sud dell’epicentro della festa. Il canto dei monaci riempiva l’aria, i thailandesi e qualche turista portava le loro offerte galleggianti sul fiume. I Krathong, da cui prende il nome la festa, sono dischi di banano adornati con foglie di banano intrecciate tra loro, abbelliti con fiori di tutti i colori e candele. Ognuno può costruire il proprio oppure comprarlo nelle bancarelle lungo la strada.

IMG_6725Ho sentito dire che l’importante è aggiungerci un pezzettino della propria unghia, una ciocca di capelli e ovviamente dei soldi. Non bisogna farlo capovolgere quando lo si mette in acqua, se no non so bene a quale sfiga si potrebbe andare in contro.

IMG_6718

Mi sono fermata su una barca ormeggiata al molo del tempio, una di quelle barche ristorante, e ho bevuto un te insieme a una ragazza malese. Da lontano la festa si vedeva già iniziata. Due ponti più in là, nel cuore della festa, le lanterne avevano già iniziato a volare nel cielo.

IMG_6830

IMG_6840

Quando finalmente è stato il nostro turno i monaci hanno impilato su un banchetto tantissime lanterne veramente giganti, e non ho resistito nel comprarne una. Con 100 bath ho preso la mia lanterna e con l’aiuto di qualche thailandese l ho fatta volare insieme a tante altre intorno a me. Che emozione!! È stato veramente bello. Poi mi sono seduta sulle scale insieme ad altri ragazzi tedeschi ad ammirare i giovani monaci felici e divertiti che correvano qua e là aiutando le persone con le loro lanterne, che sempre di più salivano in volo creando un cielo stellato mai visto prima.

IMG_6894

Sono rimasta con la faccia all’insù per due ore.

IMG_6921

IMG_6928

Tornando a piedi verso l’ostello, sulle strade si riversavano già cadaveri di lanterne lungo i marciapiedi, poco più in là la folla di gente che si trovava nell’incrocio centrale, non smetteva un secondo di accendere lanterne, ed era quasi mezzanotte.

IMG_6939

Il giorno dopo ho incontrato una ragazza cinese che mi ha raccontato di essere comunque andata all’università ad assistere all evento a pagamento, ma da fuori. Mi ha mostrato le foto ed erano veramente spettacolari! Alcuni mi hanno raccontato che gli anni scorsi al Loy Krathong le lanterne erano molte molte di piu. Quest’anno la polizia ha sequestrato diverse lanterne dai banchetti lungo la strada per il fiume.

Qualcosa è cambiato.

Se mi dovesse ricapitare di trovarmi in Thailandia in questo periodo, probabilmente il mio secondo Loy Krathong lo rifarei a Sukothai… Tra i suoi templi nella vecchia citta… Dove poi, si dice, sia nato.

 

Altri articoli che potrebbero interessare:

Valentina
Innamorata dell'Australia e della Thailandia. Allergica alla frutta secca e intollerante a tante altre cose come alle persone maleducate. Mi piace viaggiare per lunghi periodi, con il volontariato o qualche lavoro a breve termine. Scrivo per ricordarmi le cose che faccio perchè ho una memoria orribile.

Leave a Response