Indonesia

Gili Trawangan – Come sempre il turismo rovina tutto

 

Le isole Gili sono tre piccole isolette situate a un ora di barca veloce da Bali e a 20 min da Lombok. Noi abbiamo deciso di soggiornare nella più grande delle tre, Gili Trawangan, in primis perché è la meno cara delle tre per quanto riguarda le accomodati e anche perché ad aspettarci c’era una coppia di amici conosciuti in Australia.

L’isola è piccolina, la si gira tutta in due ore a piedi e la cosa bella è che non ci sono mezzi a motore. Gli unici mezzi che si possono utilizzare per andare un po piu veloce sono le biciclette oppure dei particolari taxi, carretti a due ruote trainati da dei poveri mini cavalli che sembrano proprio non stare molto bene, alcuni li abbiamo visti più volte con la bava alla bocca.
I taxi dell’isola – dei carretti tirati da piccoli cavalli che spesso non sembrano stare molto bene
Lo sviluppo dell’ isola è concentrato tutto nella costa est, una lunga strada piena zeppa di resort, ristoranti e negozietti e in fondo alla via un mercato serale dove si trova da mangiare pesce piu o meno fresco, noodles e dolcetti.
La spiaggia, nel periodo in cui ci siamo stati noi, era piena zeppa di coralli morti che rendevano praticamente impossibile fare il bagno a piedi nudi. Ottimo posto per chi fa snorkeling, Claudio ha nuotato più volte con le tartarughe!
Il mare a prima vista sembra molto bello, ma se devo essere proprio sincera, non è pulitissimo, potremmo essere capitati nel periodo sbagliato, ma ho visto sicuramente di meglio, insomma, un po di delusione, come al solito il turismo rovina sempre tutto.
La spiaggia principale dell’isola al mattino presto
I prezzi sull’ isola sono nella media. Per dormire si trova anche a poco se si cerca ovviamente un po piu all’interno dell’isola e non proprio sulla strada principale. Mangiare e fare shopping costa un po di piu che a Bali ma questo è normale dato che tutti i rifornimenti avvengono tramite barche via mare.
Per cenare il posto migliore rimane il mercato notturno dove si può ogni sera scegliere tra una vasta gamma di cibo, con piatti di riso,pesce e un sacco di dolci!
Un banchetto che vende pesce fresco al mercato notturno
A Gili Trawangan ogni volta che cammini lungo la strada principale gli abitanti locali ti chiamano, vogliono che entri nel loro negozio, ti chiedono dove vai, come stai, se vuoi mangiare al loro banco, se vuoi fare snorkeling, se ti serve un albergo…. No! Sto facendo solo un giro! E se tu fai la strada 4 volte te lo chiedono per 4 volte! Un po stressante, ma anche Bali è così (la parte turistica, Kuta in particolare!), addirittura là ci avevano chiesto se volevamo un motorino mentre eravamo fermi in coda con il motorino! Abbiamo riso un sacco.
Se si abbandona la strada principale e ci sia addentra nell’isola, tutto assume un po più fascino. Si trova un po piu di vita locale, si passeggia tra le stradine e le loro case, i bambini giocano a pallone e qualche pollo scorazza in giro.
L’altro versante dell’isola invece è spettacolare per assistere a dei magnifici tramonti dove si può scorgere sullo sfondo Batur, il vulcano di Bali.
Tramonto con Batur sullo sfondo
Gili Trawangan è anche l isola dei gatti con la coda mozza…. Alcuni dicono che nascono così, altri che se la mangiano tra di loro!
Di cani nessuna traccia.
E poi per finire c è la moschea, con i suoi canti a qualsiasi ora del giorno e della notte che riecheggiano in tutta l’isola.
Una particolarità dell’isola è che si possono trovare negozi che vendono i funghetti allucinogeni, se ne trova uno proprio nella piazza dove si svolge il mercato notturno, un negozietto piccolissimo con un frigo a vista pieno di bibite fresche e l’ultimo ripiano in basso pieno di funghetti, come se fosse legale… o forse lo è? Non saprei…ma evidentemente si può! Non è difficile trovarne, in alcuni locali preparano addirittura frullati di funghetti (non saprei che gusto hanno, non li abbiamo provati).
Tre porzioni di funghetti
Per curiosità un giorno abbiamo preso una barca per visitare in giornata l’isola a fianco, siamo andati a fare un giro a Gili Meno, l’isola di mezzo delle tre. (E il suono della moschea arriva anche qui!!) È tutta un altra cosa! Quasi incontaminata, ci sono solo un paio di resort, e pochissimo turismo, infatti è molto più bella per chi cerca un po di relax!
zona relax del bar sulla spiaggia a Gili Meno
Insomma questa Gili Trawangan non ci ha lasciato troppe emozioni, forse è stata colpa nostra e non siamo arrivati con lo spirito giusto? forse le aspettative erano troppo alte? forse volevamo rilassarci un po e fare un po di vita di mare e non ci siamo riusciti? fatto sta che quest’isola non mi sento di consigliarvela, non fa tanto per noi, è un isola sviluppatasi per il turismo, a parte le tartarughe con cui si può nuotare (e sono bellissime!), per il resto il mare non mi è sembrato un granchè ed è triste avere tutti quei coralli morti sotto i piedi. A mio parere ci sono altre isole che hanno una marcia in piu e meritano davvero una visita.
Una barca stracarica di turisti parte per Gili Meno
La Vale in spiaggia mentre aspettiamo la barca che ci riporta a Bali

 

La sera la maggior parte dei turisti si raduna nei baretti sul lato ovest dell’isola nell’attesa del tramonto
Tramonto sul lato ovest dell’isola.
Ci godiamo i funghetti in spiaggia
La bicicletta di un abitante dell’isola

 

Pizzeria dal pirata. Se esiste ancora posto consigliatissimo, ottima pizzeria gestita dal pirata.
Griglia fumante al mercato notturno

 

Valentina
Innamorata dell'Australia e della Thailandia. Allergica alla frutta secca e intollerante a tante altre cose come alle persone maleducate. Mi piace viaggiare per lunghi periodi, con il volontariato o qualche lavoro a breve termine. Scrivo per ricordarmi le cose che faccio perchè ho una memoria orribile.

Leave a Response