Lavorare nelle farm in Western Australia – Dove e come

IMG_1576
Lavorare nelle farm in Australia è una cosa che pensavo di non fare mai nella vita. La mia esperienza con la terra finiva li, sul balcone, insieme alla piantina di pomodorini che fa compagnia a quella del basilico.

La realtà però è che nessuno ci pensa. Noi per primi non abbiamo mai pensato a un esperienza lavorativa in qualche farm, anche in Italia, perché no! Quando si sente qualcuno dire: “Vado in stagione” vai a pensare alla baita su in montagna, piuttosto che l’animatore in qualche super villaggio turistico…. ma a una stagione in farm, nessuno ci pensa?

A noi questa Australia ci ha aperto un mondo, abbiamo scoperto che lavorare in farm ci piace un sacco!

Abbiamo deciso di rispondere qui alle vostre domande, che poi erano anche un po le nostre prima di partire!

Come abbiamo trovato lavoro nelle farm?

Appena arrivati in Australia abbiamo comprato un van, ci trovavamo a Perth, ed era gennaio. Sapevamo già più o meno dove volevamo dirigerci, ma abbiamo consultato la Arvest Guide per capire più o meno quando iniziava la stagione della raccolta e dove. Quella è stata la prima e unica volta che l’abbiamo controllata, perché a dire la verità non ci è sembrata molto affidabile.
Quando abbiamo deciso la zona, siamo andati fisicamente sul posto, ci siamo svegliati al mattino presto e abbiamo cominciato il giro delle farm. Una per una, proponendoci svegli, attivi, forzuti, ma soprattutto petulando. Abbiamo trovato lavoro il giorno stesso.

Se si vuole fare una stagione di picking è bene arrivare sul posto un po prima in modo da prenotarsi. Ma questa frase non è assolutamente legge, anzi, noi spesso abbiamo trovato a stagione già iniziata o in periodi dove il lavoro lo si poteva dare per spacciato, cioè in inverno. Ricordatevi che la farm non va praticamente mai in vacanza, c’è sempre da fare qualcosa!
Se non trovate, alzatevi di nuovo presto il giorno seguente, e rifatevele tutte! Prima o poi qualche buon farmer vedendovi così volenterosi e pieni di voglia di lavorare, potrebbe assumervi.

Dove dormire quando si lavora in farm?

IMG_1204
Dormire tra le pere

Alcune farm hanno l’accomodation, semplici container con un paio di letti e docce, un cucinino, magari un divano vissuto e that’s it! Questo non vuol dire che siano gratis, anzi, di solito si paga una cifra dai 50 ai 100$ settimanali.

Se si possiede un van o una tenda, magari è possibile che il farmer vi ceda un pezzo del suo terreno in mezzo agli alberi da frutto, com’è successo a noi una volta. Alcuni magari vi faranno fare una doccia gratis, altri no.

Oppure si può dormire in campeggio, o trovare una casa condivisa, che di solito è la soluzione più comoda.

L’ultima soluzione sono gli ostelli, o working hostel. Avete presente l’allevamento intensivo di galline, in 100 dentro un recinto da un metro per un metro? Ok, quello è un working hostel in piena stagione, che però dall’altra parte può essere anche una bellissima esperienza perché si incontra gente da ogni luogo! Ma questa risulta la soluzione più costosa di solito. Per non calcolare il tempo speso in fila per fare una doccia.

Quanto si guadagna?

La paga minima dovrebbe essere sui 20$ all’ora. Se vi pagano meno, vi stanno sottopagando.
Vi possono pagare a ore o a cottimo. A cottimo (o a bin) vuol dire che vi pagano in base a quanta frutta raccogliete.

Cosa è meglio? Dipende.

Se vieni pagato a ore sai che quel giorno in media, comunque sia, porterai a casa i tuoi 140$ circa, lavorerai senza eccessivo stress, senza fretta, allungherai magari di qualche minuto le pause e ti farai un paio di chiacchierate in più con i tuoi colleghi.
Se vieni pagato a cottimo ti devi sbattere, se vuoi una paga decente o più alta. Ciò vuol dire che forse la pausa pranzo te la scordi o il tuo pranzo lo mangerai in 10 secondi. Se sarai veloce guadagnerai bene, se sarai lento il contrario.

Per quanto riguarda gli animali velenosi?

IMG_1740

Ce ne sono un sacco, ma l’importante è conoscerli e riconoscerli, e qui basta solo un po di informazione.

Io sono partita che ero aracnofobica, non riuscivo neanche a schiacciare i ragni col piede. Ora se me li trovo addosso li guardo, se non fanno troppo schifo con gentilezza li sposto.

Nelle farms ho visto molti ragni, alcuni velenosi, ma non ho mai sentito di nessuno che è stato punto, ne tanto meno di nessuno che è morto. A dire la verità ho trovato un red back anche a Sydney, quindi sappiate che sono ovunque. Posso dire la stessa cosa anche dei serpenti. Non amano la gente, possiamo dire che sono “timidi”? In ogni caso preferiscono andarsene che attaccarti, di solito.

In ogni caso, se venite punti o morsi, una capatina in ospedale veloce veloce io la farei… per ogni animale c’è un antidoto diverso, quindi, ripeto, è meglio informarsi almeno un po!

E noi, dove abbiamo lavorato nelle farm in Australia?

Prima di partire ci eravamo informati su quale fosse il posto migliore per guadagnare, e dopo una lunga ricerca abbiamo deciso per il Western Australia, più precisamente la parte sud. E così abbiamo fatto, ed è andata benissimo!

Donnybrook: Le farm si trovano tutte sulla strada principale, noi abbiamo lavorato per Licciardello ed Erceg Holding, a febbraio, abbiamo raccolto pere per un mese, successivamente arriva la stagione delle mele.
Se proseguite sulla stessa strada, troverete altre farm nei paesi successivi.

Manjimup: Un paesello veramente ricco di attività agricole, a dicembre iniziano la raccolta degli avocado, ma c’è lavoro tutto l’anno. Noi abbiamo raccolto mele, di tutti i tipi, da aprile a giugno, potato alberi a luglio, tartufi ad agosto…
Le farm sono maggiormente concentrate in un unica via, Seven Day Road, che si trova uscendo da Manimup, arrivando da nord. Ma ce ne sono altre in Graphite road e in alcune traverse, sulla strada che porta a Pemberton. Anche quest’ultimo non è male per trovare lavoro, ci sono tante patate.

Busselton: Qui non ci sono molte farm, ma quelle che ci sono non sono niente male! Busselton è un paesello sul mare, carino, ottimo per il dopolavoro. Ma le farm sono una quindicina di minuti verso l’interno. Noi abbiamo lavorato alla Jasper Farm, la trovate in Jasper road, una traversa della strada che porta a Nannup. Invece sulla strada per Bunbury potete trovare una Cheese Factory, una fabbrica di formaggio, che vale per gli 88 giorni, e il lavoro non dovrebbe essere per niente male, a quanto ci hanno detto. Ma dovete portare il CV.

photo vale 987
Raccogliere tartufi

Un ultima cosa.

Voglio chiarire che nessuno si deve sentire obbligato a fare qualcosa che non gli piace, a prendere una paga misera o a fare un lavoro troppo pesante per il proprio corpo. Non siete venuti in Australia per fare una brutta esperienza, o per essere trattati peggio che in Italia, no?
Se il lavoro non vi piace, andatevene, ne troverete un altro, non c’è bisogno di lamentarsi e farsi il sangue amaro, le farm si nutrono di noi backpackers, senza di noi non raccoglierebbero la frutta. Non troverete molti australiani a lavorare con voi, perché la maggior parte degli australiani non vuole fare questi tipi di lavoro, per cui non state rubando il lavoro a nessuno. E il lavoro non manca.

Apertissimi per altre domande! Scrivete pure nei commenti qui sotto, vi risponderemo!
Good luck!

Be Sociable, Share!

Related posts:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *