Stile di Vita

12 mesi per 12 foto – Il nostro 2016

GENNAIO

IMG_3983

Gennaio è stato il mio mese di stop, ero tornata in Asia da soli due mesi, ma l’essere nomade mi stava un po stancando, avevo bisogno di fermarmi. Sono arrivata su quest’isola per Natale, per passare le feste in compagnia di un amica tedesca che al momento si trovava li. Quest’isola mi ha colpito tantissimo e mi è sembrato un buon luogo dove passare un po di tempo. Ne parlo qui —>Koh Phayam, un isola Thailandese, l’isola che non c’è, piena di pensieri felici.

FEBBRAIO

12698706_1137907239582946_8977796354529437467_o

Il mese del mio compleanno, e il mio regalo di compleanno è stato Claudio che ha deciso di raggiungermi, dicendo “vengo un paio di giorni e poi riparto”, ma l’isolotto ha stregato anche lui 🙂

In foto Io e Pino. Una scelta, la sua di stare con me. Camminavo per la strada e a un certo punto mi sono sentita tirare i panaloni. Era Pino che con i dentini mi aveva afferrato e voleva che mi fermassi e facessimo conoscenza. Poi ho trovato questa casa e la notte lo sentivo venire, salire sul portico e addormentarsi. Mi faceva da guardia, la mattina si prendeva un po di coccole e poi se ne andava a fare la sua vita, magari tornando a trovarmi di tanto in tanto. E a volte mentre tornavo a casa col motorino lo vedevo a un certo punto sfrecciare nel bosco e seguirmi di corsa fino a casa.

Era amore. Se no cos’altro poteva essere?

Un po a malincuore, sempre quello stesso mese, io e Claudio abbiamo poi deciso di partire insieme per la Cambogia.

MARZO

View this post on Instagram

[…]Viaggiamo a ritroso su un pezzo di strada percorso il giorno prima, poi deviamo puntando idealmente il confine vietnamita. Sulla strada osserviamo un incendio evidentemente sfuggito di mano a qualche contadino, minacciare le case di un piccolo villaggio. Le fiamme sono altissime, il caldo quasi insopportabile. Il fuoco guadagna terreno ad una velocità impressionante e per un attimo temo bruceranno tutte le case. Gli abitanti del villaggio corrono da una parte all’altra. Poi con mio grande stupore veloce come è divampato il fuoco si placa e tutto torna sotto controllo. Poi la strada cambia, l’asfalto lascia spazio a una strada dissestata di terra rossa, secca e arida. Alcuni locali ci sorpassano sfrecciandoci al fianco, ci guardano, ridono e vanno. Li osservo, mi rendo conto che ci sono un paio di piste che se seguite con precisione permettono di passare fra i buchi e le conche di sabbia. Inizio a fidarmi, procediamo a 40 Km/h tra buchi, sassi e sabbia. Un errore e si cade. Mi diverto come un matto!! Arriviamo ad un villaggetto e ci fermiamo davanti ad una scuola a fissare per l’ennesima volta il bagaglio che rischiamo di perdere ogni 15 minuti. […] *********************************************** Seguici su www.facebook.com/infilacilnaso ****************************************************** #trip #thanks #whatilivefor #world #everywhere #motorbike #gravelroad #neverstopexploring #viaggio #Cambogia #life #like #love #lovemylife #happiness #felicità #smile #amazing #adventure #istagram #inviaggio #travel

A post shared by Valentina 🇮🇹 🐼 Traveller (@vale_smallshed) on

Non era la prima volta che arrivavo in Cambogia, e questa volta volevamo vedere quella parte poco turistica, ma anche piu povera. Così abbiamo affittato un motorino e ci siamo diretti nella zona a nord-est per poi scendere fino al mare.

Non è facile scegliere una sola foto per quel viaggio. E’ stato ricco di emozioni, abbiamo ricevuto un sacco di sorrisi e gesti gentili. Siamo passati in mezzo ai loro villaggetti costeggiando appezzamenti di terra, campi di pepe e casette di legno. Tutte le sere ci buttavamo su un letto diverso, ma sempre felici e pieni di polvere.

Un esperienza che non si può spiegare in poche righe, è da vivere.

Il nostro itinerario lo trovate QUI!

APRILE

Dalla Cambogia abbiamo viaggiato fino al nord del Vietnam, qui abbiamo affittato un motorino e abbiamo deciso di repilcare il viaggio poco turistico che ci era piaciuto tanto in Cambogia. Il Vietnam è sicuramente piu turistico della Cambogia e trovare posti non toccati molto dal turismo non è poi così semplice. Purtroppo un imprevisto ha fermato il viaggio, abbiamo perso una parte di bagaglio, la parte piu importante. Quella con tutto il materiale tecnologico. Che in sostanza costava poco o niente, ma conteneva tutto il nostro viaggio. E in un attimo di tracollo totale e tristezza abbiamo comprato un volo per l’Italia e siamo tornati.

Trovate il primo pezzo di itinerario, da Ha Noi a Sapa, QUI.

MAGGIO

Novara. Perchè alla fine di tutto si torna sempre a casa.

E questa è la nostra città. Nella noia quotidiana che si svolge per le strade del proprio paese a volte non ci si rende conto delle piccole belle cose che ci sono intorno.

GIUGNO

[ Ogni uomo è piccolo di fronte al mare] Cliffs in #Malta

Una foto pubblicata da @valez_ipa in data:

Succede sempre così, neanche il tempo di tornare a casa che mi viene voglia di ripartire. E così a giugno siamo volati a Malta, abbiamo soggiornato da Secco in Malta, lo trovate su su Airbnb, ma anche su fb! Una villa nella parte nord dell’isola, con una vista spettacolo e un accoglienza fantastica. Mattia vi darà una mano a organizzare al meglio la vostra vacanza!

In questi video la nostra esperienza maltese!

LUGLIO

[The place we call Home] #home #altovergante

Una foto pubblicata da @valez_ipa in data:

Un altro posto che noi chiamiamo casa e nel quale ci piace passare i mesi estivi, lontano dall’afa cittadina. E’ un luogo rilassante, si possono fare lunghe passeggiate a piedi o a cavallo, respirare aria pulita e leggersi un buon libro sdraiati sull erba. Abbiamo anche un piccolo orticello che Claudio coltiva con amore ed è una bella soddisfazione (e anche un gran bel risparmio) contare sui propri prodotti sani dell’orto!

Abbiamo alcune camere che mettiamo in affitto, perchè la casa è grande e a noi piace la compagnia! Se volete venire a trovarci ci trovate su Airbnb!

AGOSTO

Agosto è il mese delle nuotate al Lago d’Orta, degli amici che ti vegono a trovare, delle caminate per godere della vista, dei falò, delle sagre, dei fuochi d’artificio, dei temporali che a volte arrivano quando meno te lo aspetti, delle risate e delle serate in cannottierina.

Agosto è il mese che passa sempre piu veloce di tutti.

Quest’anno agosto è stato anche il mese in cui sono riuscita a ottenere lo IEC, il visto working holiday per andare in Canada. E ancora non ci credo!!!

SETTEMBRE

Il mese della scoperta della Slovacchia! Siamo partiti per andare a gestire un ostello a Nitra, carichi a mille. E pensare che prima non avevo quasi neanche ben idea di dove fosse collocata la Slovacchia… Non si finisce mai di imparare. E’ stato un mese intenso, pieno di scoperte. Abbiamo trovato un paese non poi così tanto povero, le persone un po chiuse, ma gentili, un paese dove si respira aria pulita e i campi sono pieni di girasoli e zucche arancioni.

OTTOBRE

Il freddo comincia a farsi sentire e le cose in ostello non stanno andando poi così bene. E’ un dispiacere perchè la nostra vita slovacca stava iniziando a prendere forma, avevamo già il nostro pub preferito e un paio di amici da incontrare. Ma la situazione sta graduatamente trasformandosi in un gran bel casino.

La Slovacchia è un po come l’Italia 30 anni fa per quanto riguarda culture e tradizioni ancora vive. Sono molto credenti, le croci sono molte, anche sulle strade e le vecchiette portano il foulard nero in testa e gli scarponcini da neve.

La slovacchia è anche terme, parchi acquatici invernali e massaggi da donne muscolosissime.

NOVEMBRE

Novembre è il mese in cui abbiamo deciso di abbandonare l’ostello perchè l’idea di gestione iniziale era un po andata a farsi benedire. Insomma ci sono stati degli imprevisti di percorso non dichiarati inizialmente. Forse doveva andare così.

In questo mese sono riuscita anche andare ancora a Malta perchè ogni tanto Ryanair ha delle offerte davvero imperdibili…e a fare anche un weekend tra Tivoli e Roma, e perchè no, incontrare anche Babbo Natale, quello vero!!! 😀

DICEMBRE

Un mese confuso, con un rientro a casa imprevisto, un mese che se n’è andato via senza quasi accorgersene, un periodo Natalizio completamente diverso dal solito per via di un lutto in famiglia. Abbiamo trovato una casa da ristrutturare, ma anche tanti progetti video e non da realizzare.

E anche quest’anno è andato senza aver organizzato nulla, ma vivendo giorno per giorno di cose comunque ne abbiamo fatte!

L’ultima passeggiata dell’anno, tra le zone dell’Alto Vergante, le nostre preferite e quelle che conosciamo meglio.

Buon fine anno e buon 2017 a tutti!

 

Tags : Thailandia
Valentina
Innamorata dell'Australia, della Thailandia e del Canada. Allergica alla frutta secca. Amo i viaggi zaino in spalla, quando viaggio sola mi sposto con Workaway o cerco qualche lavoro a breve termine. Sono Travel Coordinator con Weroad. Scrivo per ricordarmi le cose che faccio perchè ho una memoria orribile!

Leave a Response