Lavorare in Viaggio

Fare House Sitting: Vantaggi e Svantaggi

Fare House Sitting è un esperienza fantastica e può essere una soluzione molto vantaggiosa in termini monetari per ammortizzare le spese di viaggio sull’alloggio, che quasi sempre è la spesa più onerosa di un viaggio. Ma in realtà com’è spostarsi nella casa di uno sconosciuto e magari prendersi cura anche dei suoi animali domestici per alcuni giorni o per per diversi mesi?

In questo articolo cercherò di illustrarvi al meglio i pro e i contro di fare House Sitting, raccontandovi la mia esperienza sul posto, essendomi dovuta occupare di diverse case, animali, piante e giardini.

 

House Sitting: VANTAGGI

  • Risparmiare sulle spese di viaggio. L’alloggio è quasi sempre la parte del viaggio che incide maggiormente sul nostro portafogli, specialmente se si intende viaggiare in Paesi cari. Per avere la possibilità di ammortizzare, ma nello stesso tempo avere una sistemazione confortevole, fare House Sitting è sicuramente una buona opzione da prendere in considerazione.

 

  • Entrare in contatto con la comunità locale. E’ facile ritrovarsi catapultati direttamente in una realtà nuova, entrando in contatto ancora prima di arrivare, con il padrone di casa che molto probabilmente ti presenterà il vicinato e alcuni amici a cui tu possa rivolgerti durante la sua assenza per qualsiasi problema. E così in un attimo ti ritrovi già dentro a una comunità.

 

  • Visitare un area che difficilmente avremmo potuto visitare. Non sempre ci si ritrova a fare House Sitting nel centro storico della città che volevamo tanto visitare. Spesso e volentieri capita di ritrovarsi in quartieri di cui non sapevamo nemmeno l’esistenza, ma che ci faranno sentire più local di quanto avremmo mai pensato di diventare.

 

  • Avere un animale domestico. E’ possibile che oltre a occuparsi della casa e delle faccende domestiche, il padrone di casa abbia bisogno che ci prediamo cura anche dei suoi animali. La possibilità di avere un animale e prendersene cura, anche se per soli pochi mesi o giorni, per alcuni di noi può essere uno dei motivi principali per lanciarsi in questa nuova avventura di House Sitting. A volte a causa di uno stile di vita troppo frenetico, possedere un animale domestico non è possibile. Per questo fare House&Pet Sitting può risultare una buona opzione per godere della compagnia di piccoli amici animali, se non si ha la possibilità di averne uno tutto per se.
House cat sitting a Seattle
Io e Samantha durante il mio house sitting a Seattle

 

House Sitting: SVANTAGGI

  • La Responsabilità. Penso che questo sia lo svantaggio più grande durante l’esperienza di House Sitting. Prendersi cura della casa comporta una serie di regole basiche che solitamente non sono scritte dal padrone di casa, ma che fanno parte del buon senso che bisognerebbe avere a priori. L’attenzione viene raddoppiata, sia riguardo agli oggetti di casa che ai nostri amici animali. Quindi vi ritroverete a controllare due volte di aver chiuso la porta e che tutto sia integro e funzionante. Nel caso ci siano da curare anche degli animali domestici bisognerà fare attenzione a rispettare tutti i loro bisogni e le richieste del padrone. Se un animale si ammala o ha un incidente sarete voi i responsabili che se ne dovranno prendere cura.

 

  • Il pollice verde. Spesso e volentieri sulla lista di cose da fare che ci avrà lasciato il padrone di casa ci saranno le piante da bagnare. Questa è una di quelle cose che non ci si può assolutamente dimenticare, perchè una pianta senz’acqua soffre, e si vede subito.

 

  • Difficoltà a socializzare. Vivere in una zona rurale o in un quartiere lontano dal centro storico è da una parte un vantaggio per assaporare realtà diverse e meno turistiche, ma può rivelarsi anche uno svantaggio perchè potreste sentirvi un po isolati. In più non in tutti i paesi si parla inglese e potreste ritrovarvi in situazioni dove è possibile che nessuno sappia comunicare con voi.

 

  • Il tempo libero. La giornata sarà scandita innanzittutto dagli obblighi verso il vostro padrone di casa e dalle regole che vi ha dato. Considerate attentamente tutti i pro e i contro del vostro “contratto” di House Sitting e accettatene quando siete sicuri le condizioni. Prendersi cura di un animale domestico è sicuramente appagante il piu delle volte, ma dovete anche considerare che potrebbe togliervi del tempo libero e scandire i ritmi della vostra giornata.
Tulum Messico siesta durante house sitting
Siesta sull’amaca a Tulum, Messico

House Sitting: alcune mie esperienze

Ho avuto l’occasione di fare House Sitting in diverse Nazioni e in diverse condizioni. La maggior parte delle volte il mio House Sitting comprendeva il prendermi cura di uno o più animali. Ho accudito cani, gatti, cavalli e pesci rossi. Devo ammettere che occuparsi di un cane è piu impegnativo di un gatto. Se il cane è un cucciolo e se la casa in questione è un appartamento, il tempo libero e la possibilità di visitare una zona o una città diminuisce drasticamente. In questi casi fare House Sitting diventa quasi più un lavoro che un piacere.

Tra i tanti House Sitting che ho fatto ne cito un paio:

In Canada ho accudito un gatto bellissimo che però aveva sempre la voglia di scappare ed una delle regole ferree era di non farlo uscire in giardino se non al guinzaglio. Purtroppo un giorno è riuscito a scappare, ma fortunatamente con calma e sangue freddo sono riuscita ad acchiapparlo e riportarlo in casa.

Il gatto che accudivo a Seattle invece aveva l’abitudine di mangiare alle 3/4 di notte così dovevo alzarmi tutte le notti per dargli la scatoletta di salmone. In compenso era molto indipendente e poteva uscire di casa e rientrare quando voleva.

In Islanda, con Claudio, ci siamo presi cura di alcuni cottage e una Volpino di Pomerania. E’ stato come avere una figlia per 4 mesi che ha potuto unirsi a noi durante le camminate tra i fiordi e le piccole gite fuoriporta.

Ultimamente mi sto prendendo cura di un gatto dolcissimo che però è stato azzannato da un altro gatto un paio di giorni prima del mio arrivo nella casa. Mi sto occupando di lui, dandogli le medicine di cui ha bisogno e portandolo dal veterinario per i controlli.

House sitting con gatto ammalato
House sitting con un gatto ammalato

Fare House Sitting non è per tutti

Nonostante i lati negativi che può avere, l’House Sitting è un esperienza a dir poco fantastica se si ha un forte senso di responsabilità e delle aspettative ben chiare. Bisogna essere in grado di saper gestire qualsiasi tipo di scenario e problema in cui ci si potrebbe imbattere.

Ho avuto la possibilità di visitare posti che molto probabilmente non avrei potuto vedere per il forte impatto economico che avrebbero avuto sul mio viaggio. Ho potuto viverli, a volte per mesi, altre volte solo per un paio di settimane, ma rimangono tutti un bel ricordo e un bagaglio di esperienza.

Per me l’House Sitting è anche una ragnatela di contatti che si amplia sempre di più e che mi è utile per continuare a viaggiare, grazie alla fiducia delle persone. Si perchè poi alla fine è questo. Nessuno ti lascia la propria casa e il proprio animale se non si fida di te, ma di questo e di come creare la vostra rete ve lo racconto la prossima volta.

Valentina
Innamorata dell'Australia e della Thailandia. Allergica alla frutta secca. Mi piace viaggiare per lunghi periodi, con workaway o qualche lavoro a breve termine. Scrivo per ricordarmi le cose che faccio perchè ho una memoria orribile.

Leave a Response