Australia

Monkey Mia – Paradiso marino

Monkey Mia è un parco marino, un campeggio e un resort a shark bay, ed è stato dichiarato dall’UNESCO patrimonio dell’umanità.

Il viaggio per raggiungere Monkey Mia

Partendo da sud, i 400 km sono stati veramente massacranti, il nostro van ha una velocità massima di 80/90 km/h… E il tremendo caldo non è stato d’aiuto. Le due roadhouse lungo la strada sembravano miraggi e alla seconda abbiamo dovuto fermarci li per un oretta perché stavamo iniziando a stare male. Alla tv davano un programma bellissimo. “One minute for win!” Una specie di Chi vuol essere milionario, ma al posto delle domande bisogna eseguire stupidissime prove in un minuto. Il più bel gioco a premi di sempre secondo il Claudio! Ed effettivamente era coinvolgente!
Lungo la strada ci siamo fermati a Hamelin Pool per vedere gli stromatoliti, gran sogno del Claudio fin da bambino…
Molto meglio la tappa successiva: Shell Beach, solo noi e un intera spiaggia completamente ricoperta da piccole conchiglie! Col tempo e con la pioggia si cementano tra di loro e diventano blocchi bianchi che le persone del posto usano come mattoni negli edifici.

Le conchigliette di shell beach

Arriviamo a Denham e ci dobbiamo fermare per la notte, perché il sole è già tramontato e il giorno dopo, dopo una brevissima visita al supermercato ripartiamo per Monkey Mia a soli 30 km di distanza.
Se il campeggio di Kalbarri era pieno di canguri, questo di Monkey Mia è strapieno di Emù! Veramente brutti!!! Quando nel bush la situazione è dura, vengono qua a cercare cibo. Sono dei grossi tacchini o dei piccoli struzzi, ma marroni e spennacchiati, ti si avvicinano senza paura pronti a rubarti qualsiasi cosa! Il Claudio si diverte a corrergli incontro per spaventarli e farli scappare.

La Vale con i simpatici Emù

Arrivati a Monkey Mia

Abbiamo passato il pomeriggio in spiaggia, abbiamo visto in lontananza i delfini, una razza bella grossa che saltava più volte fuori dall’acqua e abbiamo fatto anche un incontro ravvicinato con uno squalo.

Eravamo in mare, con l’acqua che ci arrivava sotto le ascelle, più in là di 15 metri un gabbiano a un certo punto si posa sull’acqua, pochi secondi dopo un altro gabbiano si avvicina, fa per appoggiarsi anch’esso e dall acqua esce con tutta la sua bellezza uno squalo di un metro e mezzo. Purtroppo per lui l’uccello è stato più veloce ed è riuscito a scappare, lo squalo ricade in acqua e non si fa più vedere.
In un millesimo di secondo ci trovavamo entrambi sulla spiaggia a guardare il mare e a lasciare andare in fallimento il piano di fare snorkeling.

Ogni giorno, sulla spiaggia di Monkey Mia dalle 8 alle 9.30 un gruppo di delfini si avvicina a riva perché i ragazzi dello staff danno a loro da mangiare. Una folla di visitatori rimane sul bagnasciuga sperando di poter nutrire i delfini, e se sei fortunato e ti butti appena chiamano, potrebbe essere la volta buona per una nuova esperienza. E io sono stata una dei fortunati!!

La Vale e il delfino

E’ possibile partecipare al programma di volontariato, ovviamente a pagamento.
Il pomeriggio abbiamo fatto un tour veramente carino, con il catamarano in un paio di ore siamo riusciti ad avvistare due squali belli grossi, tartarughe giganti, altri delfini e un dugongo!

Una delle tante tartarughe che abbiamo avuto la fortuna di vedere
Gruppo di Delfini vicinissimi alla riva
La bellissima shell beach
Valentina
Innamorata dell'Australia, della Thailandia e del Canada. Allergica alla frutta secca. Amo i viaggi zaino in spalla, quando viaggio sola mi sposto con Workaway o cerco qualche lavoro a breve termine. Sono Travel Coordinator con Weroad. Scrivo per ricordarmi le cose che faccio perchè ho una memoria orribile!

Leave a Response